settembre 2015 Posts

Vitamina K, questa sconosciuta!

Vitamina K, questa sconosciuta!

Il termine “vitamina” – dal tedesco Vitamin, formato dal latino vita- e dal tedesco – amin “amina” – si riferisce ad ogni composto chimico la cui funzione è quella di rendere possibili alcuni processi essenziali per la vita. Inizialmente, ciascuna vitamina fu siglata con una lettera dell’alfabeto, poi sostituita con un nome specifico non appena fu scoperta la struttura chimica e la funzione di ognuna. Dunque, oggi parliamo di vitamina K… andiamo a scoprire per quale ragione questa importante molecola organica è indicata con la suddetta lettera.

Lievito madre: come mantenerlo?

Lievito madre: come mantenerlo?

Abbiamo già parlato del lievito madre (qui), di quanto sia antico il suo utilizzo e di come, nell’ultimo periodo si stia assistendo ad un ritorno in voga di questo prodotto. Usare il lievito madre permette di ottenere impasti unici dalle caratteristiche aromatiche e di consistenza davvero particolari e difficilmente ottenibili con il classico lievito di birra.

Pere: falso frutto, amore vero!

Pere: falso frutto, amore vero!

Se non avete troppa confidenza con i ritmi della natura, e non è improbabile al giorno d’oggi, dal momento che nell’era della globalizzazione riusciamo a reperire nei supermercati frutta e verdura in qualsiasi stagione dell’anno, dovete sapere che questa è la stagione delle pere, il frutto dolce e succoso dell’albero del pero, il Pyrus Communis.

Aceto Balsamico, buono…anche per il gelato!

Aceto Balsamico, buono…anche per il gelato!

Tutti noi conosciamo l’aceto balsamico, ci condiamo l’insalata o qualcuno di più creativo sperimenta nuovi piatti in cui introdurre questo ingrediente, ed è proprio quello che faremo noi nella ricetta di cui poi si parlerà. Prima di tutto però scopriamo di più a proposito di questo ingrediente famoso in tutto il mondo che contribuisce a dare prestigio alla nostra gastronomia e alla produzione gastronomica italiana.

Alla scoperta del tè

Alla scoperta del tè

Lo sapete che il rappresenta la bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua? Il tè vanta una storia antichissima, che affonda le proprie radici nella Cina di 6000 anni fa: nelle montagne Tianluo sono stati portati alla luce alcuni resti archeologici che testimoniano le prime coltivazioni di tè e, nella cultura orientale, vi sono diverse leggende sull’origine di questo infuso. In Europa la diffusione del tè risale al XVII secolo e raggiunge l’apogeo della notorietà con la fondazione della Compagnia delle Indie Orientali in Gran Bretagna.