celiachia Posts

Celiachia? Scoprilo con il test del DNA di Gentras

Celiachia? Scoprilo con il test del DNA di Gentras

Il termine celiachia deriva dalla parola greca Koiliakós il cui significato è “coloro che soffrono negli intestini”. L’antichità di questa parola ci fa comprendere come anche questa malattia abbia origini antiche. Infatti già Areto di Cappadocia, nel lontano 250 d.C., ne descrisse per la prima volta i sintomi ma bisogna attendere fino alla metà del XX secolo perché si comprendesse quale fosse l’agente scatenante la malattia, ovvero le proteine del grano.

Farine senza glutine: quali sono?

Farine senza glutine: quali sono?

Dopo avervi presentato le farine naturalmente senza glutine (clicca qui per leggere l’articolo), torniamo a parlare di farine senza glutine e, quindi, adatte a chi soffre di celiachia: vedremo insieme le farine prodotte dalla macinazione di pseudocereali senza glutine, quelle ottenute dai legumi, dalla frutta secca ed amidi e fecole.
 

Farine naturalmente senza glutine: quali sono?

Farine naturalmente senza glutine: quali sono?

Come ben sappiamo, la celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, la componente proteica del frumento e di diversi cereali quali orzo, segale, farro, kamut, triticale e spelta.
Anche se la completa esclusione del glutine dalla dieta per i celiaci non è facile da realizzare, esistono tuttavia diversi alimenti naturalmente gluten free, che rendono possibile un’alimentazione ugualmente variegata.
 
In questo primo articolo ci soffermeremo su quelle che sono le farine “alternative” per i celiaci e sulle loro caratteristiche principali, ponendo la nostra attenzione su quelle “naturalmente senza glutine”.