Desserts Posts

Acqua e fantasia

Acqua e fantasia

Parlando di dolci, possiamo individuare tre tipologie di persone: quelle che non li amano e che li mangiano una volta ogni tanto, quindi se sono belli pannosi e burrosi poco importa – tanto… per una volta; quelle incredibilmente golose che nei bignè ci sguazzerebbero… e lo fanno alla faccia di chi gli vuole male; e infine quelle che sono prigioniere del vorrei ma non posso, e che se riescono a evitare lo sguardo ammaliante di un goloso muffin sono più contente, perché si sa, occhio non vede cuore non duole.

Agar-agar, un magico aiuto in cucina dal mare

Agar-agar, un magico aiuto in cucina dal mare

Autoctono del Giappone, dove è chiamato kanten, l’agar-agar è un gelificante 100% vegetale che proviene da diversi generi di alghe rosse in seguito a un lungo e laborioso processo di essiccazione.

Il tempo delle … zucche!

Il tempo delle … zucche!

Ebbene si, siamo in quel periodo dell’anno in cui la tavola si tinge di arancione e una nota di dolcezza in più arriva nei nostri piatti: l’avanzata delle zucche è iniziata e per scappare è ormai troppo tardi, ma non temete, non dobbiamo affatto temere quest’ortaggio che per tutto l’autunno e l’inverno ci terrà compagnia in cucina. Prima di capire però perchè la zucca non può farci altro che bene, scopriamone un pò di più a proposito.

Aceto Balsamico, buono…anche per il gelato!

Aceto Balsamico, buono…anche per il gelato!

Tutti noi conosciamo l’aceto balsamico, ci condiamo l’insalata o qualcuno di più creativo sperimenta nuovi piatti in cui introdurre questo ingrediente, ed è proprio quello che faremo noi nella ricetta di cui poi si parlerà. Prima di tutto però scopriamo di più a proposito di questo ingrediente famoso in tutto il mondo che contribuisce a dare prestigio alla nostra gastronomia e alla produzione gastronomica italiana.

Zeppole di San Giuseppe: come cucinarle?

Zeppole di San Giuseppe: come cucinarle?

Le zeppole di San Giuseppe sono un dolce tipico della tradizione campana dalla storia estremamente interessante. Le sue radici risalgono ai tempi dell’antica Roma quando, per celebrare le Liberalia, si friggevano frittelle di frumento, in onore delle divinità del vino e del grano. C’è anche chi le considera dolci derivati dalla tradizione culinaria conventuale o dolcetti realizzati per accompagnare i cosiddetti “riti di purificazione agraria”, ovvero le celebrazioni per la fine dell’inverno.
 
A prescindere dalle loro radici, le Zeppole di San Giuseppe sono uno dei dolci maggiormente caratterizzanti la cucina tradizionale napoletana, conosciute ed apprezzate in tutto il mondo. Rendiamo omaggio quindi alla Campania presentandovi la ricetta tradizionale.. e qualche consiglio per rendere questi delizie più “light”.