Secondi Posts

Il pesce azzurro in due ricette di Pellegrino Artusi

Il pesce azzurro in due ricette di Pellegrino Artusi

Consumare regolarmente pesce fresco e “nostrano” è una sana abitudine che giova al nostro organismo e aiuta a preservare uno stato di salute ottimale. Se prestiamo una certa attenzione alla stagione ed alla provenienza del pesce che acquistiamo, consumare questo prezioso alimento può risultare anche economico. Nei banchi dei supermercati dove comunemente si compra il pesce è possibile trovare sempre una grande varietà di prodotti ittici. Nel mare però ogni stagione dà i “suoi frutti” e “adattare le nostre richieste ai ritmi ed al tipo di mare” è una forma di rispetto per la natura e per la nostra salute.

Pollo e ananas, l’esotico che stupisce

Pollo e ananas, l’esotico che stupisce

Di strani abbinamenti culinari ne esistono di ogni genere e in ogni dove; alcuni però pur essendo strani, non sono poi così insensati, anzi hanno un loro perché, e forse questo potrebbe aiutarci ad allargare un po’ i nostri orizzonti goderecci verso nuove esperienze gustative, che oltre ad essere gradevoli e interessanti, potrebbero anche fare bene alla nostra salute.

Cucina con Edo: il Seitan alla Mediterranea

Cucina con Edo: il Seitan alla Mediterranea

Come cucinare il Seitan?

Nuova ricetta quest’oggi sul blog di Edo: dopo aver parlato di dolci e di carne, avevamo la necessità di presentarvi una ricetta che fosse light ma gustosa. Una ricetta che tutti, ma proprio tutti possono gustare: che siate vegani o vegetariani, semplicemente onnivori o abbiate una forte necessità di ridurre il consumo di carne e di proteine animali, ecco che, in questa pagina, troverete quello che fa per voi.
Così, dopo aver parlato di Seitan qualche giorno fa (clicca qui per l’articolo), abbiamo deciso di proporvi una ricetta che vede questo ingrediente come grande protagonista: la ricetta è garantita da una blogger della scuderia di GialloZafferano.it, la naturopata Silvia, fondatrice e curatrice del blog Sano con Gusto.
 
Grazie a Silvia, quindi, e a voi che ci state leggendo diciamo.. fateci sapere cosa ne pensate!