Cibi che … aiutano a combattere la sindrome premestruale

Cibi che … aiutano a combattere la sindrome premestruale

Una delle frasi preferite degli uomini è “mai discutere con una donna!”. A questo io aggiungerei, specialmente se si trova in fase premestruale!

Facendoci un piccolo esame di coscienza, può capitare che da adorabili chiacchierone quali di solito siamo, in quei giorni ci trasformiamo in pseudo-belve a cui è difficile muovere qualsiasi tipo di critica. Ma non è colpa nostra, sono gli ormoni!

Ci sentiamo stanche, gonfie, compaiono 10 mila brufoli, il nostro umore è abbastanza altalenante. Abbiamo costantemente desiderio di alimenti dolci, come la cioccolata, a causa del drastico calo di serotonina (l’ormone della felicità) che si verifica nel corpo.

Insomma per gli uomini che non sanno di cosa parlo, sappiate che è una vera tragedia. Per fortuna, non tutti i mesi è così e non a tutte succede. Ad ogni modo, è sempre bene conoscere quali sono i cibi che possono dare una mano durante questa fase … sperando sempre che passi presto!

 

Fichi: ricchi di calcio e magnesio, due minerali indispensabili per il riequilibrio idrosalino del corpo. In particolare, poi, il magnesio è utile per la stimolazione della produzione di serotonina e un corretto apporto di questo micronutriente consente di tenere a bada sintomi come l’irritabilità, la stanchezza, il mal di testa.

 

FichiIl fico è un falso frutto, in botanica viene definito infruttescenza, al cui interno sono contenuti i piccoli fiori e gli acheni, piccoli semi che rappresentano i veri frutti della pianta

 

Legumi: fonte di proteine vegetali, i legumi sono importantissimi nell’alimentazione di tutti. Se poi apparteniamo al genere femminile in fase premestruale è bene sapere che questi vegetali contengono lignani, metaboliti secondari delle piante capaci di catturare l’eccesso di ormoni in circolo e restituire un po’ di “tranquillità”.

 

Soia: la potenza della soia nel combattere i disturbi premestruali è la presenza di isoflavoni. Questi sono anche detti fitoestrogeni, quindi ormoni vegetali con funzione simile a quella degli estrogeni femminili. La loro presenza nel sangue durante la fase premestruale ha lo scopo di riequilibrare la situazione proprio quando in circolo sono presenti troppi ormoni, alleviando di conseguenza i sintomi.

 

Crusca di grano: è la parte esterna del seme, quella che quando presente conferisce a farine e derivati la tipica colorazione bruna. Nella crusca sono contenuti numerosi micronutrienti importanti come il selenio che ha una potente azione antiossidante, ma anche lo zinco e il rame che se assunti nelle giuste dosi giornaliere permettono di mantenere un umore costante. Inoltre la presenza di fibre può contrastare la comparsa di un altro fastidioso sintomo premestruale: la stipsi.

 

Infuso di betullaLa betulla viene spesso usata come rimedio fitoterapico grazie alle sue azioni diuretiche e depurative

 

Infusi alla betulla: ma in generale tutti gli infusi, possono aiutare ad alleviare i sintomi della fase premestruale grazie alla loro potente azione diuretica che aiuta il corpo a smaltire le scorie prodotte e le sostanze in eccesso, facendoci avvertire meno gonfiori e irritabilità.

 

Banane: questo frutto tropicale è una miniera di sali minerali e di vitamine del gruppo B, coinvolte anch’esse nella sintesi di dopamina e serotonina. Inoltre hanno un sapore molto dolce per cui possono appagare il palato e la voglia incontenibile di dolce che può sopraggiungere in quei giorni.

 

 

Photo Credits: Svagonews , Passionesalute

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!