Cibi che … aiutano a resistere contro il cancro

Cibi che … aiutano a resistere contro il cancro

Il cancro è il nemico numero uno della salute umana ai giorni nostri. È una malattia terribile, subdola che la scienza prova a combattere e debellare da anni.

I progressi che si fanno sono molti anche se lenti. Purtroppo le cause e le modalità con cui la malattia si sviluppa e progredisce sono quasi infinite ecco perché è così complesso poter identificare una cura.

Inquinamento, stress, fumo di sigaretta, radiazioni ultraviolette, contaminanti chimici, stili di vita e alimentari scorretti sono stati identificati come alcune tra le cause scatenanti più frequenti di tumori. Ma di certo gioca un ruolo chiave anche la predisposizione genetica.

Il professore Umberto Veronesi ha dedicato tutta la sua vita allo studio del cancro e all’identificazione di comportamenti corretti, soprattutto quando si è a tavola, che possano aiutarci quanto più possibile ad evitare, nei casi più fortunati, o quantomeno rallentare la comparsa dell’odiato male. L’OMS ha affermato che oltre il 30% dei tumori potrebbe essere evitato se si imparasse a mangiare correttamente.

Vediamo quindi insieme quali sono i cibi che possono essere considerati “anti-cancro“, tenendo sempre bene a mente che, come abbiamo già detto, la comparsa del cancro è un evento scatenato da moltissimi fattori che lavorano insieme e agire solo su uno di questi, come appunto l’alimentazione, non ci mette purtroppo completamente in salvo.

 

Pomodoro: di origine americana ma diventato il re delle tavole italiane. Fresco o cucinato, tagliato a fette o in forma di passata, il pomodoro può essere davvero utilizzato in un’infinità di modi … tutti buonissimi! Il maggior vanto per questo frutto è il contenuto di licopene, un potente antiossidante capace di proteggere il corpo da agenti dannosi e pro-cancro, come i radicali liberi.

 

PomodoriIl pomodoro può essere considerato a tutti gli effetti il re della cucina e della tradizione culinaria italiana

 

Frutti di bosco: parliamo di mirtilli, lamponi, more, ribes tutti accomunati dalla presenza al loro interno di molecole importantissime come i polifenoli. I polifenoli sono una famiglia di composti antiossidanti molto ampia, tra questi sicuramente i flavonoidi sono quelli più diffusi. Grazie alla loro potente azione antiossidante riescono a bloccare l’azione dannosa dei radicali liberi, molecole altamente reattive che possono danneggiare sia le strutture cellulari sia il prezioso DNA, favorendo la comparsa di tumori.

 

Verza: ma anche il broccolo, il cavolo, il cavolfiore e tutti i componenti della famiglia delle Cruciferae. Questi ortaggi sono tutti capaci di favorire l’eliminazione di sostanze tossiche che se stazionano troppo nel corpo possono creare dei danni alle varie strutture. Inoltre contengono delle particolari molecole, come il sulforafano, che si sono dimostrate attive nella lotta contro alcune tipologie di tumore, come quello al colon e alla prostata.

 

Alghe: anche dette le “verdure del mare” stanno diventando sempre più diffuse anche nella nostra alimentazione. Sono ricche di minerali e, a quanto pare, anche di composti che possono proteggere dal cancro. Si tratta ad esempio delle fucoxantine che sono capaci di stimolare la risposta immunitaria e rallentare la crescita delle cellule tumorali.

 

PorroIl porro appartiene alla famiglia delle Liliaceae, insieme ad aglio e cipolla

 

Porro: insieme a cipolla, aglio e scalogno, è capace di stabilizzare il DNA nelle cellule sane ed è stato osservato una certa azione protettiva nei confronti della comparsa di alcuni tumori, come quello all’esofago, allo stomaco e alla prostata.

 

Fragole: come anche i lamponi, contengono una particolare composto, l’acido ellagico, che sembra essere in grado di evitare che le cellule tumorali possano ricreare nel loro intorno una rete di capillari. Se la cellula cancerosa non può accedere ad un vaso sanguigno che le apporti il nutrimento (in particolare zucchero) di cui ha bisogno non può crescere e proseguire nel suo sviluppo.

 

 

Photo Credits: Tomatodirt , Lacucinaitaliana

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!