Cibi che … aiutano chi soffre di osteoporosi

Cibi che … aiutano chi soffre di osteoporosi

Alimentarsi in maniera corretta, in tutte le diverse fasi della nostra vita, può essere un validissimo aiuto nella prevenzione dell’osteoporosi.

L’osteoporosi determina la perdita di massa ossea e, conseguente, indebolimento dello scheletro che mal resiste a traumi. Questa degenerazione ossea può manifestarsi in seguito all’avanzare dell’età, in concomitanza di specifiche carenze nutrizionali, in relazione alla predisposizione genetica o ad una eccessiva magrezza.

Ad oggi, non esiste una dieta specifica per l’osteoporosi, basta attenersi alle linee guida per una sana alimentazione promosse da enti pubblici e non. Nonostante ciò, esistono alcuni cibi che possono migliorare la risposta alle terapie e rallentare l’ulteriore perdita di tessuto osseo. Sono alimenti ricchi di calcio, micronutriente indispensabile per la salute delle ossa, in quanto contribuisce, insieme al fosforo, in larga parte alla loro formazione nelle prime fasi di vita, alla loro crescita e al loro costante rinnovo.

 

Formaggi: il quantitativo di calcio che contengono è molto variabile. Si parla di 400 mg per 100 g nei formaggi freschi, fino a 1300 mg ogni 100 g in formaggi a lunga stagionatura. Quindi sono un’ottima fonte di questo minerale, fondamentale per il mantenimento della salute delle nostre ossa.

 

FormaggiIl formaggio, così come il latte da cui deriva, è una fonte importante di calcio ma contiene anche fosforo e vitamina D, tutti elementi indispensabili per la salute delle ossa

 

Latte: il latte, come i formaggi, è una buona fonte di calcio. Ma anche il lattosio in esso contenuto, sembra faciliti l’assorbimento di calcio a livello intestinale.

 

Pesce: il pesce non è particolarmente ricco di calcio, ma ne viene consigliato il consumo a chi è affetto da osteoporosi soprattutto a causa del suo contenuto di vitamina D, indispensabile per il corretto assorbimento intestinale del minerale e per i processi di rimodellamento osseo.

 

Soia e legumi: sono una buona fonte di calcio ma contengono anche molte proteine vegetali e altre sostanze in grado di proteggere l’osso.

 

LegumiI legumi sono noti per il loro apporto proteico, ma sono anche un’importante fonte vegetale di calcio

 

Acqua: l’acqua contiene moltissimi minerali e può rappresentare una fonte importante di calcio. Esistono particolari tipologie di acque, dette calciche, con un contenuto di calcio per litro pari a 150/200 mg, che possono essere un valido aiuto per mantenere in salute le ossa.

 

Uova: il loro contenuto di calcio non è elevato, mentre sono una buona fonte di vitamina D, come abbiamo visto, indispensabile per la salute del tessuto osseo.

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!