Cibi che … aumentano la fertilità

Cibi che … aumentano la fertilità

Diventare mamma è il sogno di moltissime donne. Far crescere una vita dentro di se, metterla al mondo e sorreggerla in ogni fase della sua crescita è un’emozione unica, non paragonabile a nessun’altra esperienza per l’essere umano.

Crescere un figlio non è sicuramente un percorso facile. Sia nelle prime fasi in cui la donna vede il suo corpo modificarsi in maniera importante e non sempre lo rivedrà tornare come prima, ma anche nelle fasi successive ciascuna accompagnata da preoccupazioni differenti: le prime malattie, i dentini che spuntano, lo svezzamento, i problemi a scuola e così via fino alla fine.

Si perché in fondo i genitori non smettono mai di esserlo e si preoccuperanno dei propri “piccoli” anche quando avranno 50 anni!

Tornando un momento indietro, per immergersi in questo mondo fatto di gioie e preoccupazioni è necessario che la gravidanza abbia inizio. Come avviene un concepimento lo sappiamo tutti e a volte può non essere semplice dare il via ai 9 mesi di dolce attesa. Come spesso accade in natura esistono dei cibi che possono essere utili in questi frangenti. Vediamo insieme quali sono.

 

Cavolfiore: appartiene alla famiglia delle Cruciferae e non è sempre amato a causa del particolare odore che emana. Al suo interno sono contenute numerose vitamine che aiutano ovuli e spermatozoi a restare in salute. Parliamo di vitamina B9, vitamina C e vitamina B6. Le vitamine del gruppo B inoltre aiutano anche durante la fase dell’impianto dell’embrione.

 

CavolfioreIl cavolfiore appartiene alla famiglia delle Cruciferae e non è sempre amato a causa del particolare odore che emana, soprattutto una volta cotto

 

Mandorle: sono ricche di vitamina E che, come è noto, ha una forte azione antiossidante. Sono ricche anche dell’amminoacido arginina che è in grado di aumentare la motilità degli spermatozoi.

 

Carote: studi scientifici dell’Università di Harvard hanno evidenziato che il consumo di carote ed altri ortaggi e frutti di colore arancione migliorerebbe la qualità dello sperma del 10%.

 

Aglio: come ben sappiamo contiene zolfo, dalla cui presenza deriva l’odore non esattamente gradito a tutti di questo alimento. Lo zolfo, però, può aiutare il corpo, in particolare le ovaie, a difendersi dalle infezioni. L’aglio inoltre contiene selenio che aiuta ad aumentare il numero degli spermatozoi.

 

Cereali integraliI cereali integrali dovrebbero rappresentare la base della nostra dieta quotidiana

 

Cereali integrali: i carboidrati complessi sono la base della nostra alimentazione mediterranea. Da preferire ai carboidrati semplici in quanto vengono digeriti più lentamente e forniscono energia al corpo per un tempo più lungo. Consumando prodotti integrali si riesce anche ad evitare innalzamenti rapidi della glicemia che possono inficiare anche sull’equilibrio della riproduzione.

 

Frutti di mare: durante la gravidanza è bene evitarli, ma prima il loro contenuto di zinco può essere utile sia al mantenimento della buona salute degli ovociti ma anche per la produzione degli spermatozoi.

 

 

Photo Credits: Indiaphile , Eatrightontario

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!