Cibi che … migliorano l’umore

Cibi che … migliorano l’umore

Stanchi, sovraccarichi di lavoro o di studio, troppi impegni familiari e domestici, rapporti sociali difficili … tutto questo è sicuramente fonte di grande stress per il nostro corpo ma anche per mente e soprattutto cuore. La cattiva gestione di questo caos può portarci a non essere esattamente felici e appagati della nostra esistenza.

Cosa fare allora? Prima cosa è importante tenere sempre in mente che si tratta di situazioni passeggere da cui, prima o poi si verrà fuori. Quindi il consiglio è avere tanta, tanta pazienza e aiutarci con qualcosa che possa rendere meno pesante la situazione. E perchè non farlo a tavola?

Esistono, infatti, dei cibi che nel momento giusto possono favorire il buonumore e aiutare corpo e mente a stare meglio. Vediamo quali sono.

 

Cioccolato: è di certo l’amico più fidato in caso di problemi di cuore e non solo. In particolare quello fondente aiuta a tenere lontani cattivo umore e stanchezza, grazie alla stimolazione del rilascio di endorfine. Mangiare un pezzetto di cioccolato è consolante e viene spesso interpretato dalla nostra mente come una ricompensa per il duro lavoro quotidiano a cui si è sottoposti. Attenzione, però, a non fidarsi troppo! Eccedere con il consumo di cioccolato apporta al nostro organismo più zuccheri e grassi di quelli necessari … il risvolto della medaglia è l’aumento di peso, che di certo non gioverà al nostro umore.

 

CioccolatoIl cioccolato, in particolare quello fondente, è ricco di benefici ed consigliabile assumerne tutti giorni una piccola quantità pari a 30 g

 

e caffè: grazie al loro contenuto di caffeina, aiutano a mantenerci attivi ed allontanare il momento in cui iniziamo a sentirci stanchi e affaticati, permettendoci di restare attivi più a lungo. Anche in questo caso è bene non esagerare per non incorrere negli effetti collaterali: troppa caffeina può indurre l’insonnia, la depressione, le oscillazioni di umore. Proprio quello che si cerca di evitare!

 

Nocciole: oltre ad essere uno spuntino sfizioso e salutare, contengono una buona dose di energia che può sorreggerci nei momenti più difficili della giornata. Sono anche ricche di minerali e grassi insaturi che aiutano il corpo a sentirsi in salute, a svolgere tutte le funzioni necessarie e a farci sentire meno stanchi.

 

Miele: dalle api arriva un valido aiuto per migliorare gli stati di ansia, tensione e stanchezza. È anche carico di energia indispensabile per supportarci nei momenti peggiori.

 

AsparagiGli asparagi possono trovarsi nel periodo dell’anno che va da fine marzo a fine giugno e si possono usare in cucina in numerosissime ricette

 

Asparagi: il loro contento importante di acido folico li rende una vera risorsa quando ci stentiamo giù. Alcuni studi, infatti, hanno messo in luce una relazione tra la carenza di acido folico e la comparsa di stati depressivi.

 

Acqua: sembra proprio che la stanchezza e la disidratazione vadano di pari passo. L’introduzione della giusta quantità di acqua quotidianamente, quindi, può aiutare certamente il corpo a stare in forma e a fare aumentare la soglia del buonumore.

 

 

Photo Credits: Laodong , Giallozafferano

Share on Facebook11Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!