Crema spalmabile: sai davvero cosa mangi?

Crema spalmabile: sai davvero cosa mangi?

Chi non ha mai mangiato una fetta di pane e di crema spalmabile? Che voi siate adulti o bambini, uomini o donne; è quasi impossibile per voi non averla mai sentita (almeno in una delle sue varianti).
Ma siete proprio sicuri di sapere cosa c’è dentro?

Per scoprirlo, abbiamo fatto quello che siamo soliti fare: lo abbiamo chiesto ad Edo (sai che puoi farlo anche tu? Scarica l’app, gratis per IOS e ANDROID), scansionando il codice di uno dei tanti prodotti di questa categoria, la Nutella di Ferrero.

Ecco cosa abbiamo scoperto.

 

Crema spalmabile: cosa contiene?

 

Zucchero, olio di palma, nocciole (13%), cacao magro (7.4%), latte scremato in polvere, siero di latte in polvere, emulsionanti: lecitine di soia, vanillina.

 

Terza schermata dell'appNella foto: Edo, l’app che ti dice cosa mangi! Disponibile gratuitamente per IOS e ANDROID

 

Per prima cosa vorrei porre l’attenzione sulla terza schermata di Edo, quella dedicata all’apporto calorico del prodotto analizzato. Dal grafico possiamo constatare che una porzione di soli 15g di Nutella Ferrero apporta 81 kcal derivanti per il 40% circa dai carboidrati, per il 53% circa dai grassi e per il 4.5% dalle proteine.
Questa quantità fa delle creme spalmabili e, nello specifico della Nutella, un prodotto molto ricco in calorie. Ricordiamo che per “caloria” intendiamo l’energia contenuta in ogni alimento: considerando che non esiste attività umana che non necessiti di energia, sono totalmente necessarie. Ma tutti gli alimenti (esclusa la sola acqua) contengono calorie: assumerne troppe non è un’ipotesi così remota (così come l’aumento del rischio di malattie importanti come l’obesità).

Quanto ci costa smaltire una tentazione simile? Beh, può risultare abbastanza complicato. Come possiamo vedere sempre nella terza schermata di Edo, occorrono infatti ben 29 minuti di camminata per digerire 15g di Nutella. Se siete pigri, quindi, e non riuscite a resistere alla tentazione di un pò di cioccolato spalmabile, vi consigliamo almeno di evitare di mangiarlo la sera: smaltirlo costa fatica e la sera, tradizionalmente, non è la parte della giornata in cui faticare risulta più semplice!

Un altro punto a sfavore della crema spalmabile è la grande quantità di zuccheri presente in questo tipo di prodotti.
Gli zuccheri rappresentano per il nostro corpo una fonte immediatamente disponibile di energia, indispensabile, ad esempio, per il nostro cervello. L’eccesso, però, non è sicuramente privo di conseguenze: aumentano infatti la glicemia, il rischio di obesità o quello di diabete, solo per farvi alcuni esempi.
Superare le quantità giornaliere consigliate è molto più semplice di quanto possiamo pensare: lo zucchero è presente nel caffè che beviamo al mattino, nei dolci o in alimenti insospettabili come i salumi, ad esempio. Porre attenzione alle etichette, quindi, è necessario così come evitare di assumerne di superflui!

 

Schermate dell'appNella foto: le prime due schermate dell’app in cui si evidenziano il punteggio e i pro e contro

 

 

Il secondo ingrediente (quindi uno di quelli presenti in quantità maggiori) di questo particolare tipo di crema spalmabile è l’olio di palma che, come vi abbiamo raccontato anche qui, è uno degli oli vegetali più economici ed utilizzati dall’industria alimentare. La sua ricchezza in acidi grassi saturi, però, è tale da renderlo controverso: abusare di quest’olio (e, data la sua diffusione, non è un’ipotesi proprio remota), può far aumentare il rischio di alcune patologie, in particolare quelle legate all’apparato cardiovascolare.

La quantità di olio di palma presente nel prodotto alza il livello di acidi grassi presenti. É vero che i grassi sono un’ottima fonte di energia di riserva: aiutano l’assorbimento di alcune vitamine e permettono di costruire molecole fondamentali per il nostro corpo (ormoni). Ma, a causa del loro alto apporto calorico e della loro tendenza ad essere conservati nel tempo, è importante limitarne il consumo: sono, infatti, tra i maggiori responsabili dell’aumento di peso e possono portare alla formazione di alcune patologie legate all’apparato circolatorio!

La nutella, quindi, così come le creme spalmabili più in generale è un prodotto decisamente pesante e difficile da assimilare. Considerando il fatto che non appartiene a quella fascia di alimenti indispensabili per una corretta nutrizione, consigliamo di ridurne le quantità di assunzione (o di evitarla completamente volendo essere davvero virtuosi!).

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!