Cucina con Edo: Malloreddus integrali

Cucina con Edo: Malloreddus integrali

Gli gnocchetti sardi, i tipici Malloreddus, sono un formato di pasta semplice adatto ad essere preparato fresco in casa: si tratta di piccole conchiglie rigate ed allungate, fatte soltanto di farina e acqua.
La ricetta originale prevede l’uso di sola semola di grano duro, ma fare la pasta in casa significa anche sperimentare e preparare formati tradizionali con una farina diversa: le giuste modifiche consentono di ottenere consistenze, sapore e interessanti caratteristiche nutrizionali. Oggi, quindi, sperimentiamo: come? Con la farina integrale!
 

malloreddus
 
L’uso in cucina della farina integrale è sempre un’ottima opportunità per aggiungere fibra alimentare e sostanze bioattive ed antiossidanti alle ricette: tutte sostanze che contribuiscono alla riduzione del rischio di soffrire di malattie cardiovascolari e dell’apparato gastrointestinale. Preparare il “classico piatto di pasta” con la farina integrale significa anche darsi una mano a tenere il peso sotto controllo: la ricchezza in fibre si traduce in un buon senso di sazietà ed in un maggior controllo dell’assorbimento di grassi e zuccheri.
 
I malloreddus sono un piatto che la tradizione sarda vorrebbe legato alle occasioni importanti, eppure sono così facili da preparare che sono adatti anche alla cucina di tutti i giorni di chi desidera “far da sé” ma ha una manualità poco raffinata.
 
Vediamo come fare i malloreddus con farina di frumento integrale e poi come condirli con ingredienti estivi e colorati: un primo piatto con piselli e tonno ed un piatto unico con piselli, fagioli e acciughe. La forte similitudine degli ingredienti potrebbe trarre in inganno: le due ricette hanno valori nutrizionali piuttosto diversi tanto è vero che il secondo apporta già una sufficiente quantità di proteine, carboidrati e grassi per essere servito come piatto unico seguito solo da una porzione di verdura fresca o macedonia al naturale. La prima ricetta invece non apporta una quantità sufficiente di proteine e dovrebbe essere seguita da un secondo anche leggero, come una mezza porzione di mozzarella e del melone fresco.
 

MalloreddusI Malloreddus hanno nomi diversi a seconda della zona di provenienza: nel Sassarese sono chiamati cigiones o ciciones, nel Logudoro macarones caidos o macarones de punzu, nel Nuorese, invece, cravaos.

 

Come preparare i Malloreddus in casa?

 
Ingredienti per 4 persone
 

200 g di farina di frumento integrale
100 g semola integrale di grano duro
120-130 ml acqua

 
Mettete la semola sulla spianatoia e formate la classica fontana: iniziate a versare l’acqua al centro della fontana, poco alla volta, ed impastate fino ad ottenere una pasta compatta e soda. Formate la classica palla di pasta, quindi prelevate delle piccole porzioni di impasto e lavorate a mano per formare dei rotoli di pasta di circa mezzo cm di diametro.
Tagliate i “cordoncini” ottenuti in tocchetti di 1-2 cm e passate ogni gnocchetto sui rebbi di una forchetta e dando la classica forma.
 

Malloreddus sardi integrali con tonno e piselli – un primo piatto estivo

 
Ingredienti per 4 persone
 
300 g di gnocchetti sardi integrali
80 g tonno al naturale
200 g piselli
2 cucchiai olio extra vergine di oliva
aglio
 
Fate bollire l’acqua per cuocere la pasta. Nel frattempo in una padella mettete l’olio, l’aglio ed i piselli: cuocete per 10 minuti circa a coperchio chiuso. Sgocciolate il tonno al naturale ed aggiungetelo ai piselli cotti.
Scolate la pasta, versatela nel condimento e spadellate. Servite caldo.
 

Malloreddus integrali con legumi e acciughe – un piatto unico

 
Ingredienti per 4 persone
 
300 g di gnocchetti sardi integrali
300 g pomodori maturi
4 alici, acciughe sotto olio ben scolate
150 g piselli già cotti al vapore o anche surgelati
150 g fagioli già cotti al vapore o anche surgelati
3 cucchiai di olio di oliva extra vergine
Fai bollire l’acqua per cuocere gli gnocchetti sardi.
 
Lessate la pasta in acqua bollente. Intanto mettete l’olio in una padella antiaderente e aggiungete i pomodori tagliati, i piselli ed i fagioli.
Lasciate cuocere a coperchio chiuso per 10 minuti circa.
Scolate gli gnocchetti sardi, spadellateli nel condimento.
Dividete gli gnocchetti sardi in porzioni e servite con le acciughe.

 

PhotoCredits: Oggi si Cucina ; BauchgoldPasta Di Martino ;

Share on Facebook24Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn1Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Francesca Antonucci

Francesca Antonucci

Farmacista e consulente nutrizionale appassionata di ricette, ingredienti e di Dieta Mediterranea, secondo il suo reale significato. Leggo e scrivo di cucina e nutrizione prima di tutto per passione per la salute e la prevenzione. Ed è proprio dalla passione che è nato Mistofrigo