La merenda perfetta? … La tua!

La merenda perfetta? … La tua!

Quanto sarebbe bello trovare il goloso e allo stesso tempo salutare snack che tanto sogniamo mentre ci aggiriamo tra gli scaffali del supermercato? Quello con il mix di cerali che piace noi, con la nostra frutta secca preferita, dolce al punto giusto, magari anche un po’ speziato e senza dubbio biologico, senza additivi e conservanti, con ingredienti km zero e 100% naturali, il tutto ovviamente ad un prezzo accessibile che non ci costi come una cena a ristorante.

Eh si, sarebbe proprio bello, peccato che la moltitudine di snack, specialmente nella versione “light”, che troviamo comunemente quando facciamo la spesa, oppure alle macchinette in ufficio, presentino una lista degli ingredienti enormemente lunga e piena di strani nomi che spesso fatichiamo a pronunciare o di cui ignoriamo la natura.

 

Lo snack industriale

Quando si parla di snack, la prima cosa a cui si pensa sono le golose barrette dolci industriali

 

Snack industriale vs snack casereccio: chi vince?

 

Beh, il problema in questione è risolvibile in modo molto semplice e divertente: con un pizzico di fantasia e desiderio di sperimentare, possiamo dar vita con le nostre mani a semplici, genuine e sfiziose barrette. E perché non provare a preparare delle barrette multicereali? Molto apprezzate per la praticità di consumo, queste battette sono semplicissime da fare in casa, non necessitano di cottura, e richiedono un lavoro di assemblaggio che vi porterà via solo pochi minuti e vi permetterà di costruire il vostro snack spezza–fame perfetto.

Molti di noi partono dal presupposto che un prodotto industriale, appunto perché prodotto industrialmente, sia impossibile da realizzare a casa, o che se anche lo fosse non sarebbe mai buono come quello confezionato.

Questo in parte è vero, ci sono dei prodotti assolutamente irripetibili con cui è bello ogni tanto coccolarci, ma questa equazione industriale = irriproducibile non è sempre vera, e siamo pronti a dimostralo.

La ricetta delle barrette che proponiamo ha come protagonisti alcuni semplici ingredienti: un mix di 5 cerali in fiocchi, farro soffiato, albicocche secche, arancia e zenzero canditi, il tutto tenuto assieme da miele di castagno (sostituibile con dello sciroppo d’Agave se preferite una versione vegana) e olio Extravergine di Oliva. Per completare il tutto con un tocco di classe potete utilizzare una spolverata di spezie quali zenzero, noce moscata e cannella.

 

Snack fai da te: barrette ai 5 cereali, sane e golose

 

Tutto quello che dovrete fare è tagliare la frutta candita a tocchetti e mescolarla assieme agli ingredienti secchi in diverse proporzioni secondo il vostro gusto, fino a raggiungere un peso totale di 200 gr.

 

Snack fai da te: barrette ai 5 cereali

Le barrette fatte in casa sono sane e nutrienti, controllate in ogni aspetto

 

In un pentolino sciogliete due cucchiai di miele con 30 ml di olio, e versate questo composto sui cerali. Mescolate tutto con un cucchiaio perché tutti gli ingredienti si amalgamino a dovere e versate il composto in una teglia coperta di carta forno.

Fate riposare in freezer per un’oretta e poi porzionate. Se avete stampini a sufficienza potete anche fare già delle monoporzioni. Con queste dosi vi verranno fuori circa 10 barrette, se ne volete di più raddoppiatele.

Questa ricetta può servirvi sa spunto per realizzate tantissime altre varianti di barrette e snack caserecci: potete testare tutte le combinazioni di sapori che il vostro palato vi suggerisce, ne sarete piacevolmente stupiti! Potete osare con tutto quello che più vi piace per creare delle merendine golose con cioccolato, burro d’arachidi o tanta frutta secca, oppure puntare su qualcosa di più leggero, come frutta fresca in pezzi o yogurt magro.

In questo modo potrete assicurarvi una pausa dolce e dalle ottime qualità nutrizionali, scegliendo le materie prime migliori, di cui potete controllate provenienza e composizione, stabilendo poi l’equilibrio tra le varie risorse in base al vostro gusto personale o alle vostre esigenze nutrizionali, a seconda che desideriate meno zucchero o meno grassi.

Tutto questo per una merenda sana e nutriente, senza dimenticare che, proprio perchè è fatta interamente da voi, vi darà molta soddisfazioni.

 

 

Photo Credits: Labellacuciniera

Share on Facebook20Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Camilla Rostin

Camilla Rostin

Sono Camilla Rostin, studentessa presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Da Padova, dove sono nata, la mio amore per il cibo mi ha portata a Bra in Piemonte dove vivo per continuare i miei studi. Studio e scrivo di cibo da due anni e il blog labellacucineira.com mi permette di trasmettere a più persone possibili il mio entusiasmo verso ogni sfaccettatura dell’universo culinario, con l’obbiettivo nel mio piccolo di farle appassionare un po’ di più a questo incredibile mondo del cibo. In cucina mi diverto molto a scegliere e mescolare ingredienti, a sperimentare nuovi sapori e abbinamenti e a ricordare quelli della cucina di casa e del territorio a cui sono legata, sempre convinta che una cucina consapevole sia senza dubbio una cucina più buona.