Le proprietà benefiche dell’aglio

Le proprietà benefiche dell’aglio

C’è chi lo ama e chi lo detesta, chi lo aggiunge ad ogni pietanza e chi non può fare a meno di evitarlo. Stiamo parlando dell’aglio, uno dei condimenti più importanti in cucina: dopotutto, i suoi effetti benefici sono tutt’altro che trascurabili.
 

Cos’è l’aglio?

 
L’aglio è il bulbo dell’Allium sativum L. una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia centrale, ora coltivata in tutte le regioni temperate, dato che viene comunemente utilizzata come condimento. Il periodo di raccolta va da maggio e luglio: successivamente inizia la fase di essiccazione, al riparo dalla luce del sole, ad una temperatura di 40°.
 

Principi attivi dell’aglio e sistema d’azione

 
Il contenuto in oli essenziali dell’aglio, si aggira tra 0,10% e 0,36% e sono principalmente costituiti da composti contenenti zolfo come l’alliina, l’allicina – formata enzimaticamente dall’alliina – e ajoene, derivato dalla degradazione non enzimatica dell’allicina.
 
L’alliina è un derivato amminoacido inodore, precursore dei prodotti responsabili dell’aroma caratteristico di questo condimento. In seguito alla rottura fisica dello spicchio d’aglio (quando lo tagliamo, schiacciamo o grattugiamo per intenderci), si libera l’enzima allinase che causa la trasformazione dell’alliina inodore in – per la maggior parteallicina, composto insatabile che si degrada poi nel più stabile ajoene. Entrambi i composti sono altamente aromatici, responsabili del forte odore che identifichiamo chiaramente.
 
Ecco perché se annusiamo uno spicchio d’aglio integro non sa di nulla, mentre una volta schiacciato o tagliuzzato libera tutto il suo aroma!

 

Effetti benefici dell’aglio

 

aglioQuesto bulbo dall’aroma irriverente è un toccasana per la nostra salute!

 

  • Ha effetti anti-ipertensivi: secondo recenti studi questo sarebbe dovuto agli effetti del bulbo sulla contrattilità vasale.
  • Effetti ipoglicemici: è in grado di ridurre il quantitativo di zucchero presente nel sangue. Studi in vitro e in vivo hanno dimostrato che l’assunzione di Alliina stimola il rilascio di insulina e la protegge dalla degradazione.
  • Ha proprietà antiossidanti
  • L’ajoene – in particolare – ha buone proprietà antibiotiche.
  • È utile per il trattamento dell’ipercolesterolemia: l’aglio riduce i livelli di colesterolo LDL cattivo. Partecipa, quindi, alla prevenzione dell’insorgenza di patologie come l’ateriosclerosi.
  • Funge da supporto nelle diete: è in grado di inibire l’appetito per via del suo forte odore capace di stimolare il centro di sazietà del cervello, riducendo la sensazione di fame. Fa aumentare, inoltre, la sensibilità del cervello alla leptina (ormone prodotto dalle cellule adipose) che regola il senso di sazietà. Questo aiuta la perdita di peso sia per una minore ingestione di cibo, sia perché il sistema nervoso viene stimolato a rilasciare ormoni come l’adrenalina che accelerano il metabolismo.

 

Come utilizzare l’aglio in cucina?

 
Per sfruttare al meglio tutte le caratteristiche benefiche di questo straordinario condimento, è meglio utilizzarlo schiacciato piuttosto che tagliato: il contenuto in allicina, infatti, è maggiore.
La cottura, inoltre, rende inattive le componenti benefiche dell’aglio: per beneficiare delle sue proprietà, quindi, aggiungetelo alle vostre pietanze crudo!
 
Vediamo ora un semplice ricetta, gustosa ed originale ottima per la tavola estiva, si può preparare in anticipo e lasciare riposare in frigo.

 

Involtini di zucchine con crema di melanzane e mandorle all’aglio

 
aglio
 
Ingredienti
 
1 Melanzana
2 zucchine
2-3 spicchi d’aglio
100 gr di Mandorle
Olio EVO qb
Sale qb
 

Accendete il forno a 200°. Sbucciate la melanzana e tagliatela a cubetti, conditela con sale, pepe e olio e infornatela per 30 minuti circa, fino a che non sarà morbida. Una volta cotta lasciatela raffreddare.

Nel frattempo affettate le zucchine e grigliatele. Quando la melanzana si sarà raffreddata, mettetela nel frullatore assieme alle mandorle, il sale e l’olio, frullate il tutto aggiungendo un filo d’olio nel caso in cui il composto risulti troppo compatto.

A questo punto spalmate un cucchiaino della crema ottenuta sulle fette di zucchine grigliate, arrotolatele su loro stesse andando a creare degli involtini.

Sistemate i vostri piccoli roll sul piatto da portata e serviteli freddi.

 

PhotoCredits: PiùBenessere ; Levideoricette ; Run ; Ginger&Tomato

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Camilla Rostin

Camilla Rostin

Sono Camilla Rostin, studentessa presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Da Padova, dove sono nata, la mio amore per il cibo mi ha portata a Bra in Piemonte dove vivo per continuare i miei studi. Studio e scrivo di cibo da due anni e il blog labellacucineira.com mi permette di trasmettere a più persone possibili il mio entusiasmo verso ogni sfaccettatura dell’universo culinario, con l’obbiettivo nel mio piccolo di farle appassionare un po’ di più a questo incredibile mondo del cibo. In cucina mi diverto molto a scegliere e mescolare ingredienti, a sperimentare nuovi sapori e abbinamenti e a ricordare quelli della cucina di casa e del territorio a cui sono legata, sempre convinta che una cucina consapevole sia senza dubbio una cucina più buona.