Le proprietà della curcuma

Le proprietà della curcuma

La curcuma, detta anche Zafferano delle Indie, è una spezia in polvere dal colore giallo intenso. Si ottiene per macinazione del rizoma – tubero, ossia una breve porzione di fusto sotterranea, della Curcuma Longa. Questa pianta erbacea perenne appartiene alla famiglia delle Zingiberacee, la stessa dello zenzero.

La coltivazione a scopo alimentare è diffusa soprattutto in Asia e Africa, ma il maggior produttore, consumatore ed esportatore di curcuma al mondo rimane l’India. In questo stato molta della produzione è destinata anche all’uso interno: la curcuma, infatti, è uno degli ingredienti del curry, il più famoso dei mix di spezie di origine indiana.

Questa spezia è da sempre nota e largamente utilizzata nella cucina tipica dell’Asia sud-orientale e tailandese, ma trova impiego anche nell’industria tessile come colorante naturale e nella cosmesi.

In Italia il suo uso culinario è più recente e solo negli ultimi anni sta trovando sempre più spazio ed un folto corteo di estimatori. Le recenti campagne salutiste ed i moniti di numerosi esperti hanno attirato l’attenzione dei consumatori sull’importanza di ridurre l’impiego di sale per esaltare i sapori, suggerendo e favorendo nel contempo l’utilizzo delle spezie. Questi derivati vegetali aromatici, come è anche la curcuma, sono utili ad esaltare i sapori e ad aggiungere interessanti proprietà benefiche alle ricette.

 

Le proprietà della curcuma

 

La maggior parte delle qualità benefiche vantate dalla curcuma è riconducibile ai curcuminoidi, tra cui la curcumina, il principale componente biologicamente attivo che rappresenta oltre il 50% di tutti i curcuminoidi.

 

CurcumaLa curcuma viene usata anche come colorante naturale grazie alla sua colorazione giallo-aranciata

 

Secondo la medicina tradizionale indiana questa spezia è efficace per favorire la remissione dei disturbi dell’apparato gastro-intestinale e dei disturbi epatici Alcuni studi e ricerche hanno infatti evidenziato che la curcuma ha proprietà coleretiche e colagoghe: favorisce cioè la produzione della bile e quindi la digestione dei grassi.

L’aggiunta di curcuma ai piatti si è anche dimostrata un utile accorgimento per chi soffre di dispepsia e meteorismo: questa spezie possiede infatti proprietà carminative, ossia limita la formazione ed il ristagno di gas lungo il tratto gastro-intestinale.

Queste ed altre proprietà della curcuma, quali l’attività antiossidante, antibatterica, antinfiammatoria ed analgesica, sono da sempre sostenute soprattutto dalla medicina orientale, ma numerose ricerche sulla curcumina sono state condotte in tutto il mondo, rispecchiando il forte interesse della comunità scientifica nei confronti di tale spezia.

Tuttavia, il National Center for Complementary and Integrative Health ha pubblicato nel 2007 ed aggiornato nel 2012 una scheda informativa in cui evidenza che gli studi sulla reale efficacia della curcuma nell’uomo sono ancora pochi e che mancano soprattutto dati derivati da studi clinici controllati per sostenere la validità e gli effetti protettivi di questa spezia.

Nello stesso documento si rileva anche l’importanza di fare un uso moderato di curcuma: a dosi elevate ha dimostrato ti poter causare indigestione, nausea o anche diarrea.

 

La curcuma nelle ricette

 

Sebbene i dati in merito alle sue proprietà benefiche siano ancora preliminari, in cucina la curcuma è una spezia interessante: aggiunge sapore e colore alle ricette. Una semplice pasta con le zucchine in padella può diventare una nuova esperienza di gusto.

 

Penne zucchine e curcumaFusilli con zucchine spadellate e curcuma

 

Ingredienti per 4 persone

360 g pasta di grano duro corta
200 g stracchino
600 g di zucchine (circa 4 zucchine medie)
20 g olio extravergine di oliva (2 cucchiai da tavola)
1 cucchiaino di curcuma

Fate bollire l’acqua e cuocetevi la pasta. Nel frattempo lavate e tagliate a pezzetti le zucchine e fatele saltare in una padella anti-aderente con l’olio extra vergine di oliva. Scolate la pasta quindi spadellatela con le zucchine, lo stracchino ed un cucchiaino di curcuma. Servite caldo.

Share on Facebook22Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Francesca Antonucci

Francesca Antonucci

Farmacista e consulente nutrizionale appassionata di ricette, ingredienti e di Dieta Mediterranea, secondo il suo reale significato. Leggo e scrivo di cucina e nutrizione prima di tutto per passione per la salute e la prevenzione. Ed è proprio dalla passione che è nato Mistofrigo