Overnight oat: la colazione di tendenza, bella e buona

Overnight oat: la colazione di tendenza, bella e buona

Se siete un po’ pratici dei social, Instagram in particolare, di certo avrete notato l’impazzare della miriade di foto che ritraggono ciotole coloratissime, decorate con mille ingredienti in modo minuzioso, il tutto descritto da ashtag come: #overnightoats #vegan #healthy e chi più ne ha più ne metta. Per lo più queste foto fanno capolino nei profili di guru del fitness, modelle e food / lifestyle blogger che si fanno paladine di un’alimentazione sana, spesso vegana.

Diciamo che una volta tanto i social si fanno portatori di una tendenza assolutamente positiva. Ebbene sì, questo simil porridge a base di avena, frutta e yogurt (vaccino o vegetale) è una fantastica idea per una colazione equilibrata, sana e in grado di fornire le energie necessarie per affrontare la giornata. Questo per diverse ragioni.

 

Perchè overnight oat?

 

La prima è legata soprattutto ad una questione di tempo e comodità: il pasto si può preparare la sera prima, così che al mattino tutto sia già predisposto al consumo. Quanto è bello svegliarsi e trovare la colazione già pronta, evitando così di saltare il pasto più importante della giornata per via della fretta oppure di ripiegare su cereali super zuccherati o sui classici biscotti. La seconda motivazione è da ricondurre al fatto che, se la prepariamo in un vasetto dotato di tappo, possiamo facilmente portarcela al lavoro o in Università in quelle mattine in cui letteralmente scappiamo di casa.

 

AvenaL’avena è un cereale a basso indice glicemico e a lento rilascio di energia, ideale per la prima colazione

 

L’ultima ragione, ma non la meno importate, è legata alle caratteristiche nutrizionali dell’avena. Si tratta di un cereale dall’alto contenuto di fibre e proteine (in percentuale maggiore rispetto agli altri cerali) e dal basso indice glicemico, il che la rende adatta anche ai diabetici. Trattandosi di un cereale a lento rilascio di energia, e molto digeribile, ci aiuterà a sentirci pieni più a lungo, ma non appesantiti, in modo da evitare pericolosi spuntini dovuti ad improvvisi cali di zuccheri o attacchi di fame.

I fiocchi d’avena si trovano in commercio al naturale, senza zuccheri aggiunti; saranno infatti la frutta, il latte o lo yogurt che aggiungerete voi a rendere il tutto incredibilmente delizioso. In questo modo utilizzerete solo gli zuccheri naturali della frutta, beneficiando anche dell’apporto vitaminico.

E dal momento che anche l’occhio vuole la sua parte – mangiare cibo bello, si sa, rende tutti più felici – potrete sbizzarrivi nel disporre la frutta, che sia secca, fresca o addirittura surgelata, come decorazione nei modi più originali.

Ovviamente la ricetta che vi proponiamo è una overnight oats vegana, per andare incontro a tutte le esigenze; ma prima di darvi la ricetta, una breve descrizione su come si prepara questa super colazione è doverosa, per il semplice fatto che è proprio il metodo di preparazione a caratterizzarla.

Il principio base consiste nel lasciare in ammollo l’avena nel latte, oppure nello yogurt o in un mix di entrambi per tutta la notte. L’avena assorbirà il liquido e si creerà una sorta di delizioso budino che potrete arricchire come più vi piace.

Vi presentiamo ora la nostra proposta.

 

 

Overnight oatEcco la nostra overnight oat, la colazione più in voga del momento

 

Ingredienti (per una porzione abbondante)

50 gr Fiocchi d’Avena
100 gr Latte di soia
Mezza banana
Bacche di Gojy qb
Cocco rapè qb
Yogurt di soia ai mirtilli qb
Mirtilli surgelati qb

In una ciotola mettete l’avena e sommergetela di latte. Coprite con la pellicola e lasciate in frigo per tutta la notte. La mattina date una mescolatina con un cucchiaino per fa rinvenire il tutto aggiungendo eventualmente un goccino di latte. Decorate con il resto degli ingredienti.

 

 

Photo Credits: Labellacuciniera , Bakeryandsnacks , Noticiasmagazine

Share on Facebook29Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Commenti

commenti

Camilla Rostin

Camilla Rostin

Sono Camilla Rostin, studentessa presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Da Padova, dove sono nata, la mio amore per il cibo mi ha portata a Bra in Piemonte dove vivo per continuare i miei studi. Studio e scrivo di cibo da due anni e il blog labellacucineira.com mi permette di trasmettere a più persone possibili il mio entusiasmo verso ogni sfaccettatura dell’universo culinario, con l’obbiettivo nel mio piccolo di farle appassionare un po’ di più a questo incredibile mondo del cibo. In cucina mi diverto molto a scegliere e mescolare ingredienti, a sperimentare nuovi sapori e abbinamenti e a ricordare quelli della cucina di casa e del territorio a cui sono legata, sempre convinta che una cucina consapevole sia senza dubbio una cucina più buona.