allergia Posts

L’esperto risponde: esiste un’allergia all’alcol?

L’esperto risponde: esiste un’allergia all’alcol?

L’alcol – sebbene spesso i suoi effetti avversi vengano trascurati – è una potente sostanza tossica: dalla sua metabolizzazione, infatti, si ricava una molecola, l’acetaldeide, che esplica un danno diretto sulle cellule di diversi organi, in particolare di fegato e sistema nervoso centrale.

L’esperto risponde: cosa posso mangiare se soffro di allergia al nickel?

L’esperto risponde: cosa posso mangiare se soffro di allergia al nickel?

Il nickel costituisce la causa più frequente di allergia ai metalli, responsabile della comparsa di una tipica dermatite da contatto e, in alcuni casi, di manifestazioni a carico dell’apparto gastrointestinale e respiratorio.

Il controverso caso della cocciniglia e dell’acido carminico

Il controverso caso della cocciniglia e dell’acido carminico

Se sgranocchiando colorate praline al cioccolato o sorseggiando un invitante aperitivo rosso (senza fare nomi), vi è mai venuta voglia di curiosare nell’elenco degli ingredienti, molto probabilmente alla voce coloranti avrete trovato la cocciniglia, alias E120.

Cos’è l’istamina?

Cos’è l’istamina?

L’istamina è un importante mediatore chimico del nostro organismo, coinvolto soprattutto nelle risposte allergiche ed immunitarie (se soffrite di allergia, di certo conoscete una categoria di farmaci nota come “antistaminici”).

Allergie e intolleranze: che differenza c’è?

Allergie e intolleranze: che differenza c’è?

Alimentazione e salute sono, com’è noto, strettamente collegate. Mangiare i cibi giusti nelle giuste quantità, ci consente di mantenere al massimo le funzioni del nostro corpo e vivere in un condizione di salute ottimale.
 
Ma la percentuale di persone che manifestano reazioni avverse ad alcuni cibi è in costante aumento: nel 2005 il 10,6% della popolazione italiana era affetta da una qualche malattia allergica, mentre dati più recenti (Istat 2013) hanno evidenziato come questa fetta di popolazione sia aumentata e la percentuale salita a 13,7%. In relazione a questi dati e al fatto che i sintomi correlati a questi fenomeni possono essere abbastanza gravi, è importante che il problema non venga sottovalutato e che si faccia un po’ di chiarezza in materia. Si potrebbe iniziare dando una prima definizione di allergie e intolleranze così da farsi un’idea sulla differenza che c’è tra questi due fenomeni, in realtà piuttosto simili.