zucchero Posts

Marmellate e confetture: conosci le differenze?

Marmellate e confetture: conosci le differenze?

Marmellate e confetture fanno parte da tempo immemore del nostro patrimonio gastronomico: ben si accompagnano a formaggi e arditi piatti salati, ma il loro uso di eccellenza è riservato alle dolci prelibatezze della nostra cultura – e su questo non si discute, è universalmente riconosciuto che la marmellata migliore per una crostata di tutto rispetto è quella di albicocca, mentre al mattino ogni frutto è concesso e i palati più temerari non potranno che addentare con gusto croccanti fette biscottate spalmate di confetture audaci, dal limone al pompelmo.

Cibi che … irritano l’intestino

Cibi che … irritano l’intestino

La sindrome dell’intestino irritabile è una delle malattie intestinali più diffuse. Generalmente si caratterizza con la comparsa di dolori addominali e variazioni nel ritmo intestinale che possono portare a fenomeni di diarrea, stitichezza, flatulenza e molto altro ancora.

Zucchero d’uva: quando “naturale” non è sempre sinonimo di “più salutare”!

Zucchero d’uva: quando “naturale” non è sempre sinonimo di “più salutare”!

Complice l’agguerrita campagna demolitiva nei confronti dello zucchero, sempre più frequentemente è possibile assistere ad un peculiare comportamento che potremmo definire, con un calzante neologismo, un vero e proprio movimento di filosofia alimentare del “senzismo”: “senza zucchero” e “senza zuccheri aggiunti” sono i cavalli di battaglia di questa corrente di pensiero e, più in generale, il senzismo va alla ricerca di prodotti in cui è stato rimosso qualche componente, facendo del “light” e del dietetico il suo manifesto.

L’esperto risponde: zucchero, miele o fruttosio?

L’esperto risponde: zucchero, miele o fruttosio?

Mentre ai tempi di Mary Poppins bastava “un poco di zucchero”, oggi per mandare giù la pillola disponiamo di una vasta gamma di alternative al saccarosio e, perché no, potremmo prediligere “un po’ di fruttosio”.

L’esperto risponde: lo zucchero di canna è meglio di quello bianco?

L’esperto risponde: lo zucchero di canna è meglio di quello bianco?

Chissà per quale motivo la spietata caccia alle streghe nell’età dell’inquisizione nutrizionale condanna lo zucchero bianco al rogo, mentre risparmia – con un atto di inaudita misericordia – quello di canna (ovviamente nella forma grezza o integrale).