Edo vs Nutri-Score

Edo vs Nutri-Score

Nell’epoca storica in cui ci troviamo a vivere, prevale la tendenza dell’essere umano a mostrarsi agli altri come un esperto. Esperto di… qualsiasi cosa. Complice il mondo di internet in cui è possibile trovare tutto il contrario di tutto e il computer che aiuta a “nascondersi” e a rendere meno riconoscibile e accusabile l’inventore delle più bislacche teorie, opinioni e interpretazioni personali diventano verità indissolubili per altri.

La verità è che tutti questi “esperti” spesso non sono neanche in grado di distinguere tra una fonte attendibile e una assolutamente priva di qualsivoglia fondamento. Ed è così che teorie come il terrapiattismo si fanno largo nella società “moderna”. Ma questa è un’altra (assurda) storia che non è il caso di approfondire in questa sede.

Alimenti light: sai davvero cosa mangi?

Alimenti light: sai davvero cosa mangi?

Elencare e descrivere tutti gli alimenti “light” che si possono trovare in commercio sarebbe un’impresa difficilissima data la grande quantità di articoli in circolo: buona parte dei prodotti alimentari è infatti presente anche nella variante ‘alleggerita’, come conseguenza dell’aumento della domanda da parte dei consumatori.
 
L’incremento del consumo dei cosiddetti ‘alimenti light’ è probabilmente riconducibile all’idea che questi possano garantire una diminuzione o almeno un controllo del peso corporeo: dopotutto, il termine “light” ci fa pensare subito ad uno stile di vita salutare e ad una alimentazione sana.
 
Ma una simile associazione può essere considerata corretta? Ricordatevi, comunque, che per qualsiasi dubbio sulla composizione degli alimenti potete utilizzare Edo: occorre soltanto il vostro smartphone!
 

Obesità infantile: cos'è e come affrontarla?

Obesità infantile: cos'è e come affrontarla?

L’obesità infantile è l’effetto di diverse cause, più o meno evidenti, che interagiscono tra loro: una scorretta alimentazione, legata o meno ad una ridotta attività fisica, fattori di tipo genetico/familiare e fattori psicologico-emotivi. E’ proprio su questi ultimi che vorrei porre la mia attenzione quest’oggi.
 
Molti genitori chiedono come fare per evitare che il figlio mangi più del dovuto e che ingrassi a vista d’occhio, ma la sola cosa che sanno osservare, con passività e frustrazione, è: “sta tutto il giorno sul divano a guardare la tv e a mangiare schifezze”! In realtà il loro ruolo è fondamentale, soprattutto nel collegare la richiesta di cibo del bambino ad eventi o situazioni che possono avergli creato disagio, ma anche nel notare quali sono le loro emozioni mentre il bambino implora di voler mangiare.
 

Ladies and Gentlemen di Massimo Bottura: lo sai cosa mangi?

Ladies and Gentlemen di Massimo Bottura: lo sai cosa mangi?

Il 13 ed il 14 Aprile si è tenuto a Paestum, in provincia di Salerno, “Le strade della mozzarella” uno degli eventi enogastronomici più seguiti ed attesi dell’anno, nato per valorizzare una delle eccellenze del made in Italy: la mozzarella di Bufala campana Dop.
Diverse le pietanze (meglio definirle vere e proprie opere d’arte) presentate durante l’evento: una tra tutte, però, ha attirato la nostra attenzione. A crearla è stato Massimo Bottura, chef pluristellato dell’Osteria Francescana di Modena che con “Ladies and Gentlemen – Il bufalo che voleva diventare bufala” ci parla di riciclo, di tradizione e di cultura. Ma dal punto di vista nutrizionale questo piatto… com’è?
 
La parola passa alla nostra nutrizionista!
 

Allergie e Intolleranze: quali test ci permettono di scoprirle?

Allergie e Intolleranze: quali test ci permettono di scoprirle?

Il problema delle reazioni avverse agli alimenti può essere dovuto ad allergie, che coinvolgono il sistema immunitario determinando la produzione delle immunoglobuline IgE che, a loro volta, causano la liberazione di istamina e, quindi, l’insorgenza immediata dell’infiammazione; oppure ad intolleranze, sempre causate da una risposta alterata del sistema immunitario (ma senza la produzione delle IgE), dovuto ad un continuo contatto con la sostanza considerata estranea, o, ad esempio, da un deficit enzimatico.
 
Ma come possiamo scoprirle?