Disturbi Posts

Obesità infantile: cos'è e come affrontarla?

Obesità infantile: cos'è e come affrontarla?

L’obesità infantile è l’effetto di diverse cause, più o meno evidenti, che interagiscono tra loro: una scorretta alimentazione, legata o meno ad una ridotta attività fisica, fattori di tipo genetico/familiare e fattori psicologico-emotivi. E’ proprio su questi ultimi che vorrei porre la mia attenzione quest’oggi.
 
Molti genitori chiedono come fare per evitare che il figlio mangi più del dovuto e che ingrassi a vista d’occhio, ma la sola cosa che sanno osservare, con passività e frustrazione, è: “sta tutto il giorno sul divano a guardare la tv e a mangiare schifezze”! In realtà il loro ruolo è fondamentale, soprattutto nel collegare la richiesta di cibo del bambino ad eventi o situazioni che possono avergli creato disagio, ma anche nel notare quali sono le loro emozioni mentre il bambino implora di voler mangiare.
 

Allergie e Intolleranze: quali test ci permettono di scoprirle?

Allergie e Intolleranze: quali test ci permettono di scoprirle?

Il problema delle reazioni avverse agli alimenti può essere dovuto ad allergie, che coinvolgono il sistema immunitario determinando la produzione delle immunoglobuline IgE che, a loro volta, causano la liberazione di istamina e, quindi, l’insorgenza immediata dell’infiammazione; oppure ad intolleranze, sempre causate da una risposta alterata del sistema immunitario (ma senza la produzione delle IgE), dovuto ad un continuo contatto con la sostanza considerata estranea, o, ad esempio, da un deficit enzimatico.
 
Ma come possiamo scoprirle?
 

Allergie e intolleranze: che differenza c'è?

Allergie e intolleranze: che differenza c'è?

Alimentazione e salute sono, com’è noto, strettamente collegate. Mangiare i cibi giusti nelle giuste quantità, ci consente di mantenere al massimo le funzioni del nostro corpo e vivere in un condizione di salute ottimale.
 
Ma la percentuale di persone che manifestano reazioni avverse ad alcuni cibi è in costante aumento: nel 2005 il 10,6% della popolazione italiana era affetta da una qualche malattia allergica, mentre dati più recenti (Istat 2013) hanno evidenziato come questa fetta di popolazione sia aumentata e la percentuale salita a 13,7%. In relazione a questi dati e al fatto che i sintomi correlati a questi fenomeni possono essere abbastanza gravi, è importante che il problema non venga sottovalutato e che si faccia un po’ di chiarezza in materia. Si potrebbe iniziare dando una prima definizione di allergie e intolleranze così da farsi un’idea sulla differenza che c’è tra questi due fenomeni, in realtà piuttosto simili.
 

L’angolo delle curiosità: asma in età pediatrica, anche la dieta conta

L’angolo delle curiosità: asma in età pediatrica, anche la dieta conta

L’asma è una malattia infiammatoria cronica dei bronchi, caratterizzata da difficoltà respiratoria. In Italia, ne soffre circa il 10% dei bambini sopra i 6 anni di età.

L’angolo delle curiosità: celiachia, se c’entrassero i virus?

L’angolo delle curiosità: celiachia, se c’entrassero i virus?

Della celiachia conosciamo bene le sembianze: i modi in cui si manifesta, le complicanze e le premure alimentari sono tutti aspetti su cui oggi, per fortuna, c’è molta più consapevolezza e cultura. Ciononostante, ancora tanto di questa malattia giace nell’ombra dell’ignoto. Certo, il glutine è il nemico dichiarato, ma perché ad un certo punto un intestino non-celiaco lo diventa? Predisposizione genetica, sì…ma se ci mettesse lo zampino anche un virus?