Cena: sai cosa mangi?

Cena: sai cosa mangi?

La pizza … da ingredienti così semplici come acqua, farina, salsa di pomodoro e mozzarella può nascere un vero capolavoro dell’arte culinaria, un piatto amato e apprezzato in tutto il mondo, ma soprattutto da noi italiani, che a certe tradizioni non sappiamo proprio rinunciare.

Nell’era dei surgelati, dei piatti pronti e delle monoporzioni, scommettiamo che in tutti i frigoriferi nelle case degli italiani si annida, più o meno nascosta, una confezione di pizza: la cena ideale per quelle sere in cui, di ritorno stanchi dal lavoro, la voglia di mettersi ai fornelli proprio manca.

In generale, cenare con una pizza non è sempre la scelta giusta. Spesso le pizze sono molto caloriche, soprattutto se farcite ed è bene ricordare che cenare con un pasto così pesante non è esattamente raccomandabile. La cena è l’ultimo pasto prima del digiuno notturno quindi deve essere certamente sostanzioso ma senza eccessi in quanto le calorie in più faranno più fatica ad essere smaltite mentre siamo inattivi nel nostro letto. Inoltre una cena eccessivamente pesante può avere risvolti negativi sulla nostra capacità di riposare nella maniere più appropriata.

E se proprio non potete rinunciare al piacere della pizza a cena, cercate almeno di mantenervi leggeri con gli altri pasti della giornata così da non eccedere troppo con le calorie e la copertura dei fabbisogni.

 

Pizza in stile “stelle e strisce”

 

Magari la pizza che si cela anche nel vostro congelatore è proprio quella di cui vogliamo parlarvi oggi, la pizza surgelata per antonomasia: la “Big Americans Pizza American Style Cameo“.
Curiosando nel database di Edo, potrete constatare, forse senza grande sorpresa, che questa pizza detiene al momento il primato di peggior pizza in assoluto, con un punteggio pari a 1,5 (*).

 

Pizza in stile americano

 

 

Cominciamo dagli ingredienti:

 

Farina di grano tenero tipo 0, salsa di pomodoro 17%, formaggio mozzarella 11% (latte, sale, caglio, fermenti lattici), salame affumicato 5,3% (carne suina, grasso suino, sale, spezie, destrosio, sciroppo di glucosio, erbe aromatiche, zucchero, estratto di spezie, stabilizzante: nitrito di sodio; antiossidante: estratto di rosmarino), acqua, funghi prataioli 4,2% (Agaricus bisporus), grasso di palma, prosciutto cotto 3,2% (carne suina, acqua, sale, destrosio, stabilizzanti: di- e trifosfati, nitrito di sodio; aromi, aromi di affumicatura), lievito, mais 2%, peperoni 2%, cipolle soffritte (cipolle, olio di colza), olio di colza, sale, zucchero, semola di fiocchi di riso, amido modificato, grasso di cocco, correttore di acidità: difosfato disodico; prezzemolo, agente lievitante: carbonato acido di sodio,; paprica, proteine di latte, proteine vegetali idrolizzate, maltodestrina, estratto di malto d’orzo, caramello, aromi.

 

Se questo maestoso e imponente elenco non vi ha ancora atterrito, certamente quello che stiamo per comunicarvi non vi lascerà altrettanto impassibili. Cominciamo con il dire che aprendo l’applicazione sullo smartphone, nella pagina dei Pro e contro relativa a questa pizza, ci si trova davanti ad un muro di bollini rossi. Ma con una lista del genere, era abbastanza prevedibile!

Con una porzione di ben 450 g (una pizza tradizionale pesa in media 300-350 g), la Big american pizza apporta 1130 calorie, oltre la metà del fabbisogno giornaliero di un uomo adulto medio, una vera e propria bomba energetica.

Sempre che siate tanto affamati da riuscire a consumar tutta, sappiate che con questo unico pasto coprite l’81% del fabbisogno di grassi (in poche parole, anche se a pranzo avete consumato una semplice insalatina con 1 cucchiaio di olio, 1 scatoletta piccola di tonno al naturale e un pacchettino di cracker avete sforato la soglia raccomandata): il formaggio mozzarella apre le danze, seguito a ruota da carne suina, grasso suino, grasso di palma, olio di colza e grasso di cocco.

E se non siete abbastanza sconvolti, non vi piacerà certamente sapere che mentre le vostre papille gustative gioiscono di piacere, il vostro intestino si ritroverà a dover fare i conti con una quantità considerevolmente alta di grassi saturi, ben il 96% di tutti i saturi che dovremmo assumere normalmente in una giornata per mantenerci in salute. E, non credo sia il caso di dimenticarci degli zuccheri, il cui fabbisogno giornaliero viene coperto per il 18,75%!

A questo punto, non sappiamo proprio come dirvi che speriamo abbiate consumato tutto insipido: questa pizza vi apporta infatti 6,75 grammi di sale, pari al 106% del fabbisogno quotidiano, dunque una quantità addirittura superiore a quella che viene raccomandata dalle linee guida (5-6 grammi di sale al giorno).

Forse, la prossima volta, ordinerete una pizza da asporto …

 

 

(*) punteggio calcolato sul fabbisogno di un uomo di 26 anni

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrShare on Google+Print this pageShare on Reddit

Commenti

commenti

edo_admin

edo_admin

Edo è la prima app che ti dice esattamente cosa stai mangiando e ti guida verso una scelta alimentare sana e consapevole!