Cibi che … aiutano durante il ciclo

Cibi che … aiutano durante il ciclo

Il ciclo mestruale è solo uno degli eventi che si verificano mensilmente nel corpo di una donna. Il processo della riproduzione è molto più complesso di quanto sembri e coinvolge moltissimi meccanismi diversi.

Ipofisi e ipotalamo, utero e vagina oltre che ovaie, vengono identificati come asse riproduttivo e ciascuno è coinvolto in un suo “ciclo”. Ipofisi ed ipotalamo si occupano di rilasciare gli ormoni giusti nelle varie fasi del ciclo riproduttivo; le ovaie si occupano di portare a maturazione il follicolo e di produrre gli steroidi femminili; l’endometrio dell’utero si modifica, distruggendosi e ricostruendosi, in base alla necessità.

Un normale ciclo riproduttivo dura dai 23 ai 35 giorni e si suddivide in differenti fasi, di cui quella mestruale, con la comparsa del flusso, è solo l’ultima in cui si verifica l’espulsione dell’ovulo non fecondato mediante un flusso più o meno abbondante, più o meno duraturo, di sangue.

In tutto questo processo, i sintomi che la donna può avvertire sono diversi a seconda della fase e possono essere influenzati anche da stati d’animo, stile di vita e ambiente in cui si vive. Irritabilità, sbalzi d’umore, stanchezza, dolori in varie parti del corpo (dalla schiena, alla testa, ai classici crampi mestruali): la sintomatologia è davvero variabile e diversa a seconda della persona.

Come possiamo immaginare anche quanto, cosa, quando e come mangiamo può essere determinante per il buon decorso del ciclo mestruale. Oggi vediamo proprio quali sono i cibi che devono essere consumati durante il ciclo per alleviarne i fastidi o aiutare il corpo a sostenere le perdite.

 

Carne rossa: è risaputo che è bene non esagerare con la carne rossa. Ma se proprio dobbiamo consumarne durante il ciclo è il momento adatto. Il suo contenuto di ferro altamente biodisponibile è fondamentale per il corpo per il reintegro delle perdite causate dal flusso mestruale.

 

Carne rossa

La carne rossa va consumata con estrema moderazione ma è importante sapere che è una fonte alimentare di ferro molto biodisponibile

 

Camomilla: una tazza di questa bevanda è fatta per la maggior parte di acqua, che è importante per una corretta idratazione del corpo e per espellere tutte le scorie. Inoltre aiuta a prevenire la ritenzione idrica che è la prima causa dei dolori mestruali: se beviamo poco, il corpo trattiene più acqua e i dolori si inaspriscono. La camomilla ha poi proprietà rilassanti sui muscoli e dona una sensazione di tranquillità.

 

Crostacei: sono abitanti del mare la cui composizione in termini di nutrienti può essere paragonata a quella dei pesci magri. Sono particolarmente ricchi di rame che è un microelemento indispensabile per la maturazione dei globuli rossi tanto da essere annoverato tra i fattori emopoietici.

 

Legumi: noti principalmente come fonte proteica vegetale alternativa ai prodotti animali, in questo caso li ricordiamo per il loro elevato contenuto di vitamine del gruppo B. Tali vitamine sono capaci di ridurre i crampi e la stanchezza che spesso accompagnano la comparsa del flusso mestruale.

 

LattugaLa lattuga è ricca di vitamina K, sostanza coinvolta nel processo di coagulazione del sangue

 

Lattuga: ha la caratteristica di avere un alto potere saziante ma poche calorie. La lattuga, ma anche la rapa, gli spinaci e molti altri ortaggi a foglia, contiene un buon quantitativo di vitamina K, necessaria per la corretta coagulazione dei sangue e la prevenzione di un eccessivo flusso mestruale.

 

Ananas: frutto di grandi dimensioni, fresco e dolce. Amato dalle donne per la sua famosa azione nei confronti della cellulite, questo frutto è un incredibile alleato per il genere femminile anche per la sua ricchezza in manganese. Un recente studio ha messo in evidenza che nelle donne con una carenza di manganese il flusso mestruale risulta più abbondante del 50%.

 

 

Photo Credits: Sharethelove , Rodalesorganiclife

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrShare on Google+Print this pageShare on Reddit

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!