Conosci Edo: Intervista a Luciano Venezia

Conosci Edo: Intervista a Luciano Venezia

Chi ha creato Edo, l’app che ti permette di scoprire cosa mangi? Continua il nostro viaggio alla scoperta dei nostri founders: oggi è il turno di Luciano Venezia!
 

luciano venezia

 

Chi è Luciano Venezia? Scopriamolo insieme!

 
1) Ciao Luciano! Ti va di raccontarci qualcosa di te? Chi sei e di cosa ti occupi in Edo?
 
Ciao! Sono Luciano, un ragazzo 26enne campano che ormai 8 anni fa ha deciso di allontanarsi da casa per studiare informatica a Cesena. Mai avrei immaginato che dopo così poco tempo mi sarei trovato in un’avventura meravigliosa come quella di Edo. All’interno dell’azienda mi occupo principalmente di sviluppare l’app per iOS e fornisco il supporto “tecnico” a Enza per la parte algoritmica. Inoltre ricopro il ruolo di CEO, insomma ho la responsabilità di portare Edo più in alto possibile!
 
2) Com’è nata l’idea alla base di questo progetto? C’è uno scenario particolare che vorresti diventasse la realtà di domani?
 
L’idea, come spesso accade, è nata per risolvere un problema. Passare dai pranzi di mia madre all’essere uno studente fuori sede è stato abbastanza traumatico. Non facevo mai caso a quello che compravo: patatine, snack, merendine… il concetto di cibo sano era quasi più misterioso degli esami di matematica. Da qui l’idea di realizzare uno strumento che potesse aiutare tutti nella scelta dei prodotti alimentari. Per quanto riguarda il futuro, vorrei che Edo fosse sempre di più uno strumento in grado di seguire l’utente in ogni momento della giornata. Se c’è un dubbio sull’alimentazione, Edo deve fornirti la risposta. Semplice!
 
3) Qual è stata la difficoltà maggiore nella realizzazione di questo progetto?
 
La difficoltà principale sta nel trovare un equilibrio tra quello che vuoi fare e quello che puoi fare: trovare un compromesso che ti permetta di lavorare in tempi brevissimi e mantenendo degli standard qualitativi alti è una sfida che affrontiamo tutti i giorni. Si tratta di fare delle scelte e non sempre è semplice capire quale siano quelle giuste. La chiave è confrontarsi con gli altri, fare delle analisi accurate e qualche volte lasciarsi guidare dal proprio istinto.
 
4) È possibile, al giorno d’oggi, essere giovani e fare impresa? Come?
 
Nel nostro piccolo siamo la dimostrazione che è possibile fare impresa a prescindere dall’età, ci vuole però una grande passione e un forte spirito di sacrificio, perchè all’inizio le difficoltà sono tante. Oltre, ovviamente, alle capacità per realizzare la propria idea di business. Fortunatamente esistono posti come Cesenalab che danno un aiuto fondamentale a chi si affaccia per la prima volta sul mondo dell’impresa, ogni giorno si impara ed è fondamentale capire prima possibile se ciò che si sta realizzando suscita interesse. Mai nascondersi e aver paura del giudizio esterno, insomma.
 

edoEcco Edo, l’applicazione che ti dice cosa mangi: disponibile gratuitamente per IOS e Android

 
5) Passiamo ora all’alimentazione: cosa significa mangiare bene? Quanto ti ha aiutato Edo in questo?
 
Prima di iniziare quest’avventura non sapevo neanche cosa fossero i carboidrati o le proteine, l’unico dato che controllavo (o meglio, facevo finta di controllare) erano le calorie e i risultati erano terribili. Per anni ho mangiato decisamente male, ma appena ho iniziato a dedicare la giusta attenzione il cambiamento è stato radicale, sembrano frasi fatte ma curare l’alimentazione è il primo passo per vivere meglio. Oggi mi capita spesso, conoscendo l’algoritmo che c’è dietro Edo, di provare a indovinare il punteggio di un prodotto: diciamo che ci vado abbastanza vicino!
 
6) Una corretta alimentazione è sinonimo di un corretto stile di vita? 
 
Assolutamente si, come dicevo mangiare in modo consapevole è il primo passo che ognuno di noi dovrebbe fare. Chiaramente non è il solo, è fondamentale anche l’attività fisica ad esempio. Io sono sempre stato molto pigro e, dopo una giornata di lavoro, ho solo voglia di stendermi sul divano. Però sto migliorando, spostarsi sempre a piedi e dedicare anche solo mezz’ora al giorno per una camminata può essere un buon inizio, no? Poi con Edo so esattamente quanto mi ci vuole per bruciare le calorie “extra” che mi concedo, è un ottimo motivatore.
 
7) C’è un alimento non sano che ti piace mangiare? Come fai a bilanciare alcune tue passioni alimentari con il concetto di alimentazione sana?
 
Certo che si, l’estate ormai è alle porte e non rinuncerei mai ad un gelato. Poi, come diciamo sempre, molto dipende dalla quantità, uno strappo alla regola ogni tanto è consentito, basta sapersi fermare al momento giusto. Mai dire “per questa volta esagero, poi da domani a dieta” perchè non funziona!
 
Grazie a Luciano Venezia per averci raccontato la sua esperienza! Ricordate che l’applicazione Edo è disponibile per il download gratuito su App Store e Google Play Store!

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrShare on Google+Print this pageShare on Reddit

Commenti

commenti

Enza Gargiulo

Enza Gargiulo

Sono Maria Vincenza, per gli amici Enza, laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari. Allergica a tutto (o quasi) quello che madre natura ha creato, amo molto stare in cucina e provare e riprovare tutte le ricette che mi vengono in mente. Inguaribile ottimista, cerco di prendere sempre il buono da ogni situazione e di restare allegra il più possibile nel corso delle giornate. E se la sera mi sento stanca, una buona compagnia e un bel bicchiere di vino mi rimettono in forze e sono sempre pronta a far festa!