Pranzo: sai cosa mangi?

Pranzo: sai cosa mangi?

I ritmi frenetici della vita odierna spesso non sono compatibili con quelli biologici, al punto che il pranzo, uno dei pasti principali della giornata, si riduce ad una piccola pausa di pochi minuti in cui “ingurgitare” qualcosa per riempire lo stomaco, senza avere la piena consapevolezza delle scelte che compiamo.

E quale alimento può essere eletto a rappresentare il pasto rapido per eccellenza se non il tramezzino? Farcito con pomodoro e mozzarella, tonno e maionese, prosciutto crudo e fontina… ce ne sono davvero per tutti i gusti, anche quelli più raffinati.

 

Tramezzini e Coca-Cola

 

 

Per il pranzo di oggi scegliamo un tramezzino sfizioso e “apparentemente” leggero: il “Tramezzino Prosciutto Cotto e Funghi Coop”.

 

Tramezzino prosciutto cotto e funghi

 

Sebbene prosciutto cotto e funghi ci sembrino tanto innocui, osservando l’etichetta ci rendiamo subito conto di quanto il nome del prodotto possa trarci in inganno:

 

Pane tipo 0 con segale (farina di grano tenero tipo 0, acqua, fiocchi di frumento, fiocchi di segale 4.7%, lievito, sale, aceto di alcool, emulsionanti (mono e digliceridi degli acidi grassi, esteri mono e diacetiltartarici di mono e digliceridi degli acidi grassi), proteine del frumento, grassi vegetali (colza, palma), agente di trattamento della farina: acido ascorbico)), prosciutto cotto scelto 24% (coscia suina, sale, destrosio, aromi naturali, antiossidante: ascorbato di sodio, conservante: nitrito di sodio), salsa funghi 19% (olio di semi di girasole, funghi trifolati 15% (funghi prataioli coltivati Agaricus bisporus 2.3% sul prodotto finito, olio di semi di girasole, sale, prezzemolo, cipolla, aglio, pepe, aromi, correttore di acidità: acido citrico; antiossidante: acido ascorbico), misto d’uovo, aceto di vino, zucchero, sale, salsa di senape (acqua, semi di senape, aceto di vino, sale, farina di mais, zucchero, miscela di spezie, acidificante: acido tartarico), succo di limone, correttore di acidità: acido citrico, conservante: acido sorbico), funghi champignon in salamoia 12% (funghi champignons 10% sul prodotto finito (Agaricus bisporus), acqua, sale, correttore di acidità: acido citrico; antiossidante: acido ascorbico), lattuga

 

I due tramezzini della confezione, per un totale di 170 g, ci apportano nientemeno che il 45% dei grassi che dovremmo consumare nell’intera giornata: se abbiamo infatti la pazienza di leggere la lunghissima lista di ingredienti, troveremo più voci riconducibili ai grassi, tra cui grassi vegetali di colza e di palma e olio di semi di girasole.

Sebbene siano presenti relativamente pochi grassi saturi rispetto al totale dei grassi contenuti nel tramezzino (circa il 21% del fabbisogno giornaliero), questo piatto unico si conquista il punteggio di 2.3 (*): l’olio di colza non è assolutamente positivo per la nostra salute! Inoltre, non dovremmo ignorare che in pochi morsi introduciamo nel nostro corpo il 27% del sale di cui abbiamo bisogno.

L’apporto di fibra, nonostante il contributo dei funghi, è decisamente trascurabile: meno del 10% della quantità che dovremmo consumare giornalmente.

Ma poiché siamo di fretta e all’oscuro di tutto ciò, sarà naturale concederci un bicchiere di Coca-Cola, da sorseggiare tra un boccone e l’altro per facilitare “l’ingurgitamento selvaggio”.

 

 

Coca-Cola

 

Per chi non avesse mai avuto la curiosità di leggere gli ingredienti di una delle bevande più consumate al mondo, a cui Edo attribuisce un punteggio di 4.6 (*), ecco qua la composizione:

 

Acqua, zucchero, anidride carbonica, colorante E 150d, acidificante acido fosforico, aromi naturali (inclusa caffeina)

 

Come possiamo ben vedere, il pericolo in agguato dietro l’angolo è impersonato dagli zuccheri semplici; una porzione da 250 ml di Coca-Cola copre il 44% del fabbisogno di zucchero, senza fornire tra l’altro nessun tipo di nutriente veramente utile e indispensabile per il nostro organismo.

Secondo gli esperti le calorie che un pranzo adeguato dovrebbe apportare equivalgono a circa il 40% di quelle totali giornaliere. Quindi per una dieta di 2000kcal medie, si parla di 800 kcal circa.  Detto questo, sarete felice di apprendere che con questo pranzo dal tempo record di 10 minuti abbiamo introdotto “solo” 573 kcal.

Siamo al di sotto della soglia ma, soprattutto, abbiamo pranzato senza aver introdotto la giusta quantità di carboidrati complessi e di fibre, fondamentali per far funzionare alla perfezione il nostro corpo e per mantenere a lungo il senso di sazietà; mentre abbiamo fatto il pieno di zuccheri e grassi!

Un pranzo del genere, oltre a non essere qualitativamente equilibrato, probabilmente non ci lascerà nemmeno soddisfatti a lungo, col rischio di eccedere, dopo poche ore, nel consumo di altri snack.

 

 

 

(*) punteggio calcolato per un uomo di 26 anni

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on LinkedInShare on TumblrShare on Google+Print this pageShare on Reddit

Commenti

commenti

edo_admin

edo_admin

Edo è la prima app che ti dice esattamente cosa stai mangiando e ti guida verso una scelta alimentare sana e consapevole!