intolleranza Posts

Allergie e intolleranze: che differenza c'è?

Allergie e intolleranze: che differenza c'è?

Alimentazione e salute sono, com’è noto, strettamente collegate. Mangiare i cibi giusti nelle giuste quantità, ci consente di mantenere al massimo le funzioni del nostro corpo e vivere in un condizione di salute ottimale.
 
Ma la percentuale di persone che manifestano reazioni avverse ad alcuni cibi è in costante aumento: nel 2005 il 10,6% della popolazione italiana era affetta da una qualche malattia allergica, mentre dati più recenti (Istat 2013) hanno evidenziato come questa fetta di popolazione sia aumentata e la percentuale salita a 13,7%. In relazione a questi dati e al fatto che i sintomi correlati a questi fenomeni possono essere abbastanza gravi, è importante che il problema non venga sottovalutato e che si faccia un po’ di chiarezza in materia. Si potrebbe iniziare dando una prima definizione di allergie e intolleranze così da farsi un’idea sulla differenza che c’è tra questi due fenomeni, in realtà piuttosto simili.
 

L'esperto risponde: intolleranza al lievito di birra

L'esperto risponde: intolleranza al lievito di birra

Nell’era d’eccellenza delle allergie e delle intolleranze, non è sempre immediato discriminare la realtà – con dati scientifici che riportano una prevalenza di intolleranze ed allergie pari al 3-5% nella popolazione generale, dalla suggestione, con una percezione di soffrire di una qualche forma di avversione al cibo che coinvolge circa il 25% delle persone.

Quando il fruttosio non è sinonimo di dolcezza

Quando il fruttosio non è sinonimo di dolcezza

Le reazioni avverse al cibo stanno polarizzando sempre di più l’attenzione dei consumatori: oggi c’è molta sensibilità nei confronti di allergie e intolleranze alimentari, anche se talvolta, in realtà più spesso di quello che si possa immaginare, questi termini vengono abusati o usati a sproposito, a discapito di tutti coloro che invece devono veramente fare i conti con una patologia di questo tipo.

Cos'è l'istamina?

Cos'è l'istamina?

L’istamina è un importante mediatore chimico del nostro organismo, coinvolto soprattutto nelle risposte allergiche ed immunitarie (se soffrite di allergia, di certo conoscete una categoria di farmaci nota come “antistaminici”).

Latte vegetale, valida alternativa al latte animale

Latte vegetale, valida alternativa al latte animale

Alla base dell’alimentazione quotidiana della maggior parte delle persone si trova il latte. Secondo il Regolamento (CE) N. 853/2004, il latte è definito latte come  “il prodotto ottenuto dalla mungitura completa e ininterrotta di vacche in buono stato di salute e nutrizione”.
Il latte è un alimento fondamentale già dai primi giorni di vita, quando rappresenta l’unica fonte di nutrimento. Con la crescita, l’alimentazione diventata più variata e il latte non è più l’unico alimento, anche se continua ad avere un ruolo importante.